Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

L'Ora vince di misura a Feltre

Per il dodicesimo turno di campionato il Feltre ospita l’Ora, squadra rinnovata con molti giovani e che ha perso alcuni pezzi pregiati dalla scorsa stagione ma pur sempre una squadra tosta.Una partita  che sulla carta poteva essere già segnata, ma che invece si è rivelata tutt’altro che così.
L’Ora infatti ha faticato e non poco a portare a casa i tre punti, con un Feltre che per 60 minuti ha giocato in maniera ordinata sbagliando pochissimo in fase difensiva, ma altrettanto impreciso nelle conclusioni.
Per i primi venti minuti di gioco le squadre si equivalgono, l’Ora è più intraprendente e arriva con più frequenza alla conclusione, anche se negli ultimi minuti del parziale il Feltre ha l’occasione più ghiotta per passare in vantaggio con Gris, che dopo aver rubato un disco a centrocampo si invola verso la porta trovandosi solo contro Giovanelli, ma disturbato da un difensore alle spalle non riesce ad essere preciso nella conclusione.
Ad inizio secondo tempo, nel momento migliore del Feltre, arriva il gol dell’Ora con Nagele che grazie ad un rimbalzo fortuito si trova il disco sulla stecca e dopo una prima respinta di Burzacca ribadisce il disco in rete.
Potrebbe sembrare un film già visto, con il Feltre che si arrende e lascia strada agli avversari, invece i feltrini non abbassano le armi e reagiscono immediatamente rendendosi pericolosi in almeno un paio di occasioni con Dall’Agnol e Bertoncin.
Ci provano poi Scussel e Da Forno a pareggiare la partita ma le loro conclusioni vengono ben neutralizzate da Giovanelli.
Nell’ultimo parziale il ritmo si abbassa e la stanchezza comincia a farsi sentire per i feltrini che non hanno più la lucidità per costruire azioni pericolose, bensì subiscono la maggior freschezza fisica degli altoatesini e solo grazie alle parate di Burzacca riescono a restare in partita.
La partita si chiude così con lo shootout del goalie altoatesino e con l’amarezza per il Feltre di non esser riuscito a portare a casa qualche punto importante soprattutto per il morale.
Giovedì il Feltre sarà impegnato a Pergine per cercare di dare continuità alla buona prestazione offerta contro l’Ora.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto