Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

A Varese la vittoria sfugge nel finale

Con l’anno nuovo inizia la seconda fase del campionato IHL, in cui le squadre vengono suddivise in due gironi all’italiana chiamati rispettivamente Master Round, che raggruppa le prime sei classificate di regular season, e Relegation Round, in cui fanno parte le squadre classificate dalla settima posizione all’ultima e partendo con un terzo dei punti raccolti nella prima parte della stagione.
Nella prima giornata di questa seconda fase, il Feltre fa visita al Varese, incontrando i mastini giusto un mese dopo l’ultima partita disputata tra le due squadre.
Il Feltre si presenta in piena emergenza con due linee e mezza di movimento e nel primo tempo sono proprio i feltrini a far la partita, trovando il vantaggio al sesto minuto con Giorgio De Giacinto e raddoppiando due minuti dopo con Lorenzo Dall’agnol, abile a raccogliere un rimbalzo del portiere sul precedente tiro di Boschet. Il Varese prova a farsi pericoloso dalle parti di Burzacca ma senza troppa convinzione. Nei minuti finali del parziale si infortunia Damin che è costretto a lasciare il campo obbligando coach Scapinello a modificare le linee di gioco arretrando Brondi in difesa.
Nonostante l’emergenza il Feltre riesce a resistere per tutto il secondo drittel grazie anche alle ottime parate di Burzacca anche se il Varese si piazza stabilmente sul terzo feltrino alla ricerca della rimonta.
Lo sforzo fisico si fa sentire e nel terzo tempo il Feltre fatica a contenere le continue incursioni dei mastini che dopo un minuto accorciano con Odoni bravo a recuperare un disco in zona neutra, entrare in zona e trafiggere Burzacca con un preciso tiro di polso. Il Feltre è in difficoltà e le penalità inflitte non fanno altro che accumulare stanchezza sulle gambe dei generosi ragazzi feltrini. A metà parziale arriva il pareggio del Varese ad opera di Di Vincenzo che dalla blu fa partire uno slap che Burzacca riesce solo a smorzare anche a causa del traffico davanti porta. I lombardi ci credono e a cinque minuti dal termine Sorrenti in mischia trova la zampata che vale il sorpasso. I feltrini gettano la spugna un minuto dopo, quando è l’ex Rigoni a chiudere la partita con un tiro deviato dalla blu che inganna l’incolpevole portiere feltrino.
Nonostante le assenze per due tempi il Feltre è tornato ad essere una squadra unita e con la grinta giusta e forse con il roster al completo l’esito finale poteva essere diverso. Domenica si proverà nuovamente a portare a casa i tre punti sul difficile campo dell’Ora dove nel precedente match la sconfitta è arrivata solo nei minuti finali.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto