Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Il Feltre torna da Chiavenna a bocca asciutta

La sconfitta di Chiavenna condanna il Feltre al matematico ultimo posto nel campionato IHL con due giornate d’anticipo. Non è bastata una partita giocata bene e con impegno per portare a casa qualche punto utile a muovere la classifica. Purtroppo la fortuna non è dalla parte dei feltrini che confermano i passi avanti fatti nell’ultimo mese, ma non riescono a raccogliere quanto seminato.
Il primo tempo scorre veloce con occasioni da entrambe le parti, ma al sedicesimo è il Chiavenna a passare grazie ad un velleitario tiro di polso di Lo Russo dalla blu che, sfruttando il traffico davanti porta, trova il pertugio giusto per trafiggere Burzacca.
Ad inizio ripresa è ancora il Chiavenna a segnare con Holzhknecht che si avventa per primo sul disco ribattuto dal palo sul precedente tiro di Marcati. La reazione feltrina è tutta sulla stecca di Matteo Dall’Agnol che con un potente tiro di polso colpisce il palo a portiere battuto. Al ventiseiesimo Marcati trova il terzo gol per i lombardi infilando Burzacca sotto le gambe. Poco dopo è ancora Matteo Dall’ Agnol a rendersi pericoloso con un tiro da posizione defilata, Rivoira blocca il puck sotto il gambale oltre la linea di porta ma l’arbitro incredibilmente annulla.
Nel terzo tempo le continue penalità non permettono al Feltre di esprimere il loro miglior gioco anche se le occasioni non mancano, prima Bertoncin si fa neutralizzare un tiro al volo sotto le gambe da Rivoira, poi ancora il palo nega la gioia del gol a capitan Merli.
Non c’è più tempo e la partita si chiude con un passivo bugiardo per quanto visto in campo. Il Feltre tornerà in campo per le ultime due partite stagionali giovedì sera ad Alleghe per l’ultimo derby della stagione e sabato a Feltre, dove i ragazzi si congederanno dal pubblico casalingo contro il Como con disco d’inizio fissato per le 18:15.

Leggi tutto...

Il Chiavenna vince di rigore

Si gioca la prima partita in casa della seconda fase al Drio le Rive dove arriva il Chiavenna, senz'altro una delle squadre maggiormente abbordabili per il giovane Feltreghiaccio.
La serata è freddina e il pubblico presente non molto numeroso; i padroni di casa soffrono dell'assenza del difensore Damin, leggermente infortunato, ma ancora in fase di recupero.
Il primo tempo si sviluppa da subito su ritmi bassi; le due squadre tentano di gestire le scarse energie con attenzione. Il Feltre ha la prima occasione con Matteo Dall'Agnol che in powerplay tira al volo appena sopra la testa del portiere ospite Rivoira. Poi la partita vive di sostanziale equilibrio e senza grosse emozioni. L'arbitro concede un insperato vantaggio ai padroni di casa affibbiando un 5+20 a Gherardi del Chiavenna per un colpo su Boschet Riccardo, veniale e non cattivo, ma tant'è se per una volta il fischio ci è favorevole.
In 5 minuti di superiorità il Feltre non combina granchè, se non un occasione fallita da Gris solo davanti al goalie ospite. Successivamente la superiorità capita ai lombardi, ma anche qui si vede solo un tiro di Tava, nei due minuti di power play.
Al rientro dopo la prima pausa il Chiavenna sembra aver più voglia e nei primi minuti Burzacca viene chiamato ad una serie di interventi impegnativi. La pressione manda un po' in tilt la difesa feltrina e gli ospiti passano al 24.11 con Maraffio, che devia in porta un suggerimento di Marcati.
La reazione dei nostri si fa attendere, ma il Chiavenna non trova il raddoppio e subisce il pareggio da Lorenzo Dall'Agnol, al 32.40, che davanti alla porta si gira e aggancia un bel rimbalzo spedendo il disco nel sette alla destra del portiere avversario. Un gol che ci voleva per il morale, tant’è che da qui in avanti il Feltre comincia a combattere di più su tutti i dischi, tirando fuori quel po' di voglia di vincere senza la quale non si fanno risultati.
Anche il terzo drittel inizia in modo vivace e le due formazioni sembrano intenzionate e dar fondo alle energie per vincere la partita. I primi minuti sono un'alternanza di occasioni sempre ben fermate dai rispettivi portieri. Al minuto 45.45 i lombardi ritrovano il vantaggio un po' fortunosamente con una deviazione di Tava su un tiro senza pretese di Lo Russo dalla blu. Poi gli ospiti provano e chiudere il risultato e premono. Il Feltre subisce, ma senza perdere la testa, Burzacca fa il suo dovere e piano piano rimette la squadra in carreggiata.
Il pareggio feltrino è ancora di Lorenzo Dall'Agnol che arriva con la stecca su un tiro di De Giacinto e infila Rivoira con una bella deviazione volante.
Gli ultimi dieci minuti vengono giocati con fin troppa attenzione dai padroni di casa che bloccati dalla paura di andar ancora sotto non tentano con convinzione a stendere definitivamente gli ospiti. Il Chiavenna invece non ha di questi timori e ci prova, anche con un po' di sfortuna nel finale, ma il risultato non si sblocca e si va all'over time.
In 4vs4 il neo capitano feltrino Marvin Merli ha subito l'occasione per mandare tutti sotto la doccia, ma il disco si mette in piedi e il tiro finisce alto. Poi il gioco concede un paio di occasioni agli ospiti, ma senza fortuna tutto si deciderà ai rigori.
Nell'occasione i portieri si dimostrano più bravi dei giocatori e non subiscono reti nei primi 5 tiri e si procede quindi a oltranza.
Al sesto tiro Pedranzini segna e Matteo Dall'Agnol risponde, al settimo invece sbagliano entrambi e la serie continua. All'ottavo Zani infila Burzacca tra le gambe, Gorza sbaglia il tiro successivo e i lombardi tornano a casa con due punti. Uno invece per il Feltre, che in questa stagione non riesce proprio a vincere in casa.
Sabato prossimo il derby in casa sarà una partita che vale, in termini di punti, solo per l'Alleghe alla ricerca di un posto nei play off.
Per il Feltreghiaccio però, una vittoria cambierebbe il volto ad una stagione fin qui piuttosto deludente.
C.C.

Leggi tutto...

Il Chiavenna espugna il Drio le Rive

Un buon pubblico attende con speranza l'arrivo del Chiavenna al Drio le Rive, dato che i lombardi stazionano appena avanti in classifica ai nostri e l'occasione per l'aggancio è di quelle da non perdere. Infatti l'avvio feltrino promette bene e il portiere ospite Rivoira è già impegnato due volte nel primo minuto sia da Tormen che da Matteo Dall'Agnol. Il Feltre gioca nella metà campo ospite e cerca di fare quello che deve: la partita. Alla prima penalità feltrina, presa da Zallot, il Chiavenna però passa, con un tiro forte da destra da parte di Tenca che sorprende Burzacca sul guanto da presa.
0-1 e squadra di casa che vede crollare le sue certezze e forse anche il piano partita. C'è da dire che in fase di impostazione si sente parecchio la mancanza della coppia di difensori De Giacinto-Damin, impegnati con la nazionale under 18 in Ungheria, in termini di velocità e dinamica di uscita del disco dalla zona e di impostazione. Dietro siamo un po' lenti e macchinosi anche nei passaggi semplici. Pur con difficoltà il Feltre riesce in qualche modo a tenere il pallino del gioco e sul tiro meno pericoloso del primo tempo Bertoncin pareggia e fa tirare un sospiro di sollievo a tutto lo stadio. I primi 10 minuti del secondo tempo sono però disastrosi e se i padroni di casa non si fanno vedere più dalle parti del portiere ospite ci pensa Gallegioni assistito da Lo Russo e Marcati a riportare avanti il Chiavenna. Il colpo si fa sentire e la paura di perdere cala sul capo dei feltrini, che avrebbero oltre 2 minuti in 5 contro 3 a favore da sfruttare, ma tergiversano sulla blu, non mettono pressione al golie avversario e tirano con poca convinzione. Tanto tempo in superiorità sprecato e tanto nervosismo sembrano prendere il sopravvento nelle menti della squadra di casa che ci pensano troppo e alla fine non otterranno niente. Matteo Dall'Agnol inizia il suo monologo con gli arbitri che prima sopportano e poi puniscono, non il solo, comunque e il Feltre soffre, giocando in inferiorità. Il ragazzo ha i mezzi per mettere tutti a tacere con quello che sa fare sul ghiaccio, ma spreca tante energie nervose prendendosela troppo spesso con i signori in bianconero.
C'è ancora un tempo da giocare e lo spazio per recuperare ci sarebbe tutto, ma ci vorrebbe una convinzione diversa, che il Feltre, stasera sembra non avere. La più grossa occasione per pareggiare ce l'ha Marvin Merli, che si fa trovare smarcato e pronto a ricevere un passaggio dall'angolo dopo il buon lavoro dei compagni di linea, ma la conclusione non è fortunata ed è anche bravo Burzacca sui contropiedi dei lombardi, che un paio di volte si presentano dalle sue parti in 2 contro1. Finisce così con la festa prolungata dei dieci tifosi ospiti, a cui almeno sarà stato lieto il lungo ritorno a casa.
Il Feltreghiaccio, ieri sera, ha mostrato i suoi limiti, tecnici e mentali, quando deve fare la partita e non solamente difendersi e questo alla vigilia del derby di ritorno giovedì ad Alleghe non è una bella notizia. Quella buona è che rientreranno due giovani validi e che giocare due volte così male in una settimana non è possibile che succeda. Lo speriamo. Forza Feltre!!
C.C.

HC Feltreghiaccio - HC Chiavenna 1-2 (1-1, 0-1, 0-0)
Marcatori: 5:12 Tenca (C), 14:52 Bertoncin (F), 22:43 Gallegioni (C)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS