Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Sonora sconfitta a Merano

Nel terzultimo turno di regular season il Feltre fa visita alla seconda della classe, il Merano, formazione che annovera tra le sue fila diversi giocatori di alto livello quali Alsoldi, Mitterer, Gruber e Faggioni.
E’ proprio quest’ultimo che dopo appena tre minuti di gioco ha già messo a referto la doppietta personale, prima raccogliendo una respinta di Burzacca a pochi metri dall’area e poi con un tiro al volo dallo slot che si infila all’incrocio. Il Feltre sembra accusare subito il colpo e fatica a recuperare il possesso del disco mentre il Merano senza troppe fatiche amministra il gioco arrivando con frequenza dalle parti del goalie feltrino. Al sesto Gruber segna la terza rete per il Merano scartando Burzacca in uno contro zero. Un minuto dopo il Feltre fa vedere che c’è ancora e accorcia con Lorenzo Dall’Agnol che, fresco dei diciassette anni appena compiuti, intercetta un disco sul terzo meranese e infila Fink alla sua destra. E’ solo un fuoco di paglia però, perché un minuto dopo è ancora il Merano a passare con Schwienbacher che libero di muoversi all’altezza dello slot sigla con un preciso tiro di polso sul palo lontano.
Il forcing iniziale del Merano si placa nella seconda parte del parziale e il Feltre riesce a rendersi pericoloso prima con Matteo Dall’Agnol e poi con Damin, ma Fink si fa trovare pronto.
Il secondo tempo è la falsariga del primo, ovvero con il Merano sempre padrone del gioco e con il Feltre spesso in affanno in fase difensiva. A cavallo di metà partita Faggioni, Mitterer e Ansoldi mettono in cassaforte il risultato siglando tre reti in otto minuti. Poco dopo è Boschet a far sorridere il Feltre con uno slap dalla blu imparabile per Fink.
Nell’ultimo drittel gli altoatesini amministrano il gioco lasciando al Feltre pochi spazi per le ripartenze ed infliggono il colpo finale con altre tre reti ad opera di capitan Gruber, Moren e Bernard. A rendere meno amaro il risultato finale ci pensa Marco Da Forno che con un tiro deviato sigla la terza rete feltrina.
Finisce 10 a 3 una partita in cui sicuramente si poteva e si doveva dare di più anche se il tasso tecnico degli avversari era sicuramente superiore. Smaltite le feste natalizie il Feltre avrà davanti le ultime due partite di regular season per cercare punti importanti utili per la seconda parte della stagione. Mercoledì 27 tra le mura amiche del Drio le Rive arriverà il Como, mentre il 30 si chiuderà con la lunga trasferta di Chiavenna.
Buon Natale e forza HCF!!!!!!

Leggi tutto...

Un Feltre generoso non basta contro il Merano

Con il Merano arriva a Feltre un po' di storia dell'hockey italiano (2 scudetti: 86-99 e 3 campionati di serie B). Non manca, quindi, l'attesa per una partita che vede i secondi in classifica affrontare un Feltreghiaccio che in casa ha fatto, fin qui, sempre una bella figura, ma non ha ancora raccolto punti.
Pronti via e il Merano passa con un tiro che sorprende Burzacca basso sul palo lungo. Autore Luca Ansoldi, oltre 600 partite in serie A, 7 mondiali senior e un olimpiade! In tribuna, un buon pubblico presente, è facile pensare che sarà il primo di una lunga serie. Il Feltre però non è d'accordo e così incassa senza drammi e prova a rispondere con quello che ha : 4 linee d'attacco che pattinano ordinate e giovani che provano a mettersi in mostra. Gli altoatesini stazionano a lungo nel terzo bellunese ma non segnano grazie al solito attentissimo Burzacca e a una difesa che si chiude bene. Un palo di Mitterer a colpo sicuro non manda in panico i giocatori di casa che continuano a provarci e alla metà del tempo Alex De Paoli insiste sulla destra, resiste ad una carica, arriva a dar man forte Canova che con un po' di fortuna trova un tutto sommato meritato 1-1. Grande festa al Drio le Rive. Il Feltre resiste bene e verso la fine del tempo avrebbe anche l'occasione per fare un'altro gol.
All'inizio del secondo drittel ci si aspetta un'accelerata dei bianco-neri e così accade. Al 21' D'Accordo e al 26' Lo Presti battono il goalie feltrino sempre da destra, entrambe le volte su alleggerimenti un po' superficiali della difesa, ma di fronte i locali hanno una squadra esperta che perdona poco e muove il disco molto bene.Potrebbe essere il preludio ad una goleada ma non è così. Prima del quarto gol meranese di Mitterer al minuto 36, Patrick Tormen in combinazione con Gris ha l'occasione per accorciare, ma non è fortunato. Il Feltre tiene il campo con dignità e voglia, mentre gli esperti altoatesini controllano senza strafare.
Il terzo tempo sembra non aver più molto da dire, ma i biancorossi padroni di casa non intendono rinunciare a giocare e pattinano ancora con convinzione. In doppia superiorità Matteo Dall'Agnol servito dal fratello Lorenzo fa 4-2 con un bel tiro di polso. Pochi secondi dopo lo stesso Lorenzo Dall'Agnol compie una magia in piena velocità sulla blu avversaria e si ritrova a tu per tu con il portiere avversario,che si distende bene in butterfly e non riesce a superarlo. Doppio peccato perché un minuto dopo Lo Presti da due passi fa pesare l'esperienza, non spreca e chiude la partita di fatto, siglando il 5-2.
Rimane il tempo per un paio di occasioni da una parte e dall'altra fino al definitivo 6-2 di Bernard.
Martedì sera 20.30 derby con l'Alleghe al Drio le Rive per la squadra feltrina, che è ora raccolga qualcosa di quanto di buono seminato fino ad ora. Ci vorrà tanta disciplina, carattere, cuore e un po' di cinismo. Siamo fiduciosi!

HC Feltreghiaccio - HC Merano 2-6(1-1, 0-3, 1-2)
Marcatori: 1:31 Ansoldi (M), 9:59 Canova (F), 21:48 Daccordo (M), 26:36 Lo Presti (M), 35:57 Mitterer (M), 45:59 M. Dall'Agnol (F), 47:46 Daccordo (M), 59:03 Bernard (M)

Leggi tutto...

Buon Feltre con il Merano, ma si sveglia tardi

Il Merano, squadra di alta classifica, è stata ospite al “ Drio le Rive” sabato 19 per il match della prima giornata di ritorno del campionato di serie B.

La partita comincia malissimo per la compagine locale che subisce 4 gol nei primi minuti del tempo, dopo di che la partita è anche vivace ma le distrazioni dei primi minuti indirizzano subito nettamente il risultato del match. Il primo tempo quindi, dopo i primi minuti dove il Feltre sembra non essere sceso in campo si risveglia comincia a dare qualche segnale positivo con un tentativo di Igor Gris al termine del terzo.

Il secondo tempo i padroni di casa scendono sul ghiaccio molto più concentrati e i risultati si vedono sul ghiaccio, il Merano è si più forte ma non riesce più a creare nette occasioni da gol. Il Feltre cerca di rimanere ordinato in difesa per poter aver possibilità di colpire in contropiede. All'ottavo minuto però, in penalty killing, la squadra di casa subisce gol. Due minuti più tardi un momento di sbandamento della difesa feltrina porta al sesto gol gli avversari altoatesini. Alla fine del tempo il buon sistema difensivo e una azione di contropiede condotta da Thomas Broch si conclude con il gol di Luca Fantinel (nella foto) che sulla corta respinta del portiere è il più lesto ed insacca. Il tempo si conclude sul 6 a 1, con un finale di tempo in crescendo che fa ben sperare per l’ultimo parziale.

Infatti nell’ultimo tempo in diverse occasioni il Feltre si dimostra all'altezza della squadra meranese sciolinando a tratti anche bel gioco, e una buona pressione in zona avversaria. I miglioramenti della squadra sono evidenti e costringono gli avversari a diversi falli dai quali scaturiscono dei power play in cui il Feltre va vicinissimo al gol ma sia per sfortuna che per poca freddezza sotto porta non arriva. Alla metà del tempo però è Marvin Merlin a segnare su assist di Igor Gris, con una buona azione impostata da Daniel Broch. Il Feltre costruisce e si impegna ma sul finire della partita un macroscopico errore dei difensori di coach Scapinello concedono il gol del 7 a 2.

La squadra di casa ancora non riesce a dare continuità alla prima ottima vittoria di stagione, ma dimostra che le differenza con le squadre di prima fascia si sta assottigliando sempre di più, e senza i primi dieci catastrofici minuti si sarebbe potuta vedere anche una bella partita.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS