Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Sconfitta di misura a Varese

Nel sesto turno di campionato il Feltre si trova impegnato nel difficile campo del Varese, ancora imbattuto quest’anno tra le mura domestiche e in un buon stato di forma dopo la vittoria a Caldaro.
Con la squadra praticamente al completo, i feltrini scendono in campo con il piglio giusto motivati a fare una bella prestazione ma dopo una fase di studio è il Varese a passare in vantaggio al sesto grazie a Borghi, il quale con un tiro sporco da pochi metri inganna Burzacca.
Gli ospiti non sembrano accusare il colpo e si portano costantemente in attacco costringendo i lombardi ad alcuni falli di troppo. Le occasioni per pareggiare in powerplay non mancano, Zandegiacomo e Matteo Dall’Agnol sono i più pericolosi ma Broggi si fa trovare pronto. Non basta neppure una doppia superiorità numerica nei minuti finali del parziale a riportare i giochi in parità, con un Varese che si chiude bene e concede solo conclusioni dalla distanza.
Il gol però è nell’aria e ad inizio del secondo tempo Merli sigla il meritato pareggio feltrino: bella combinazione in angolo tra Tormen e Gris, il quale trova la stecca del compagno davanti porta che non sbaglia. Nel momento migliore del Feltre arriva la doccia fredda. Un minuto dopo il pareggio, il Varese alla prima occasione buona ristabilisce le distanze ancora con Borghi che sfrutta la confusione davanti porta infilando Burzacca con un preciso tiro all’incrocio.
Questa volta la reazione non c’è e il Varese affonda ancora sfruttando una disattenzione difensiva dei feltrini che dimenticano Mazzacane davanti porta che tutto solo deposita in rete.
Nonostante il doppio vantaggio il Feltre non si arrende. Prima Lorenzo Dall’Agnol non riesce a dribblare il portiere dopo una bella azione solitaria a causa dell’azione di disturbo di un difensore del Varese, poi però il fratello Matteo, dopo aver portato a spasso tutta la difesa, conclude in rete accorciando le distanze.
I giovani feltrini ci credono e provano a forzare giocando a due linee. L’occasione migliore per il pareggio ce l’ha ancora Merli che dopo un bel fraseggio con Tormen non riesce però a concludere la bella azione costruita. Il Varese dal canto suo si limita a controllare giocando di rimessa, ed è proprio grazie ad un contropiede che beffa ancora il Feltre con l’ex Rigoni che avvia l’azione, conclusa con la deviazione decisiva di Andreoni. La voglia di riacciuffare la partita negli ultimi minuti c’è ma mancano le forze per rendersi davvero pericolosi nel terzo varesino e la partita si conclude con il risultato di 4 a 2.

Nonostante il risultato la prestazione offerta dai ragazzi di Scapinello è stata positiva per molti tratti dell’incontro dimostrando che lo stato di forma dell’intera squadra sta aumentando. Sabato arriverà a Feltre il Caldaro, che nonostante un inizio non esaltante di campionato rimane una delle compagini più forti della lega. Ingaggio d’inizio fissato alle 18:15.

HC VARESE – HC FELTREGHIACCIO 4-2 (1-0, 2-2, 1-0)
14:24 P. Borghi (V), 26:08 Merli (F), 28:56 Mazzacane (V), 39:28 M. Dall’Agnol (F), 51:40 Andreoni (V)

Leggi tutto...

Amara sconfitta a Varese

Nel turno di campionato dell’ Epifania, il Feltre fa visita al Varese in uno scontro tra le ultime della classe.
I feltrini, ancora non al completo a causa dell’epidemia di influenza dei scorsi giorni, partono subito nel peggiore dei modi e dopo dieci minuti dall'inizio dell'incontro si trovano sotto di tre gol. Gravi sono gli errori in fase difensiva commessi che i Mastini sfruttano nel migliore dei modi. Prima Ziliani e poi Sorrenti si trovano liberi davanti alla porta difesa da Burzacca e indisturbati siglano senza particolari problemi. Il terzo goal del Varese si concretizza a causa di un errore in zona offensiva dei feltrini, che perdono il disco lasciando spazio ad un contropiede concluso da Borghi. La reazione del Feltre tarda un pò ad arrivare ma alla fine è Dall'Agnol a riaprire la partita dribblando un avversario appena dentro la linea blu e lascia partire un tiro che si infila sotto la traversa. Passa meno di un minuto e Thomas Broch accorcia nuovamente le distanze con un ottimo tiro di polso che finisce alla destra di Bertin.
Nel secondo tempo sia i Mastini che i Picchi hanno più volte l'occasione per arrivare al gol ma le porte restano inviolate anche grazie alla bravura dei due portieri.
Solo a metà del terzo tempo il risultato si sblocca con il Feltre che arriva al pareggio ancora grazie a Dall'Agnol che trasforma in gol il prezioso assist di Rigoni. A cinque minuti dal termine Gorza viene punito per un fallo discutibile dando la possibilità ai lombardi di sfruttare gli ultimi minuti di partita in powerplay. Il Varese non si lascia scappare l'occasione ed in superiorità numerica sigla il definitivo 4 a 3 con Di Vincenzo.

Risultato che lascia molta amarezza ai ragazzi bellunesi che, dopo una settimana travagliata tra infortuni e influenze, giocano alla pari con il Varese meritando i tre punti per quanto visto in campo ma che portroppo ancora una volta non si sono concretizzati.
Sabato prossimo il Feltre sarà impegnato nella difficile trasferta di Merano con orario di inzio previsto alle 20:30.

Leggi tutto...

Un buon Feltre non basta contro il Varese

Per la quinta giornata del campionato di serie B, il Feltreghiaccio torna a giocare tra le mura amiche del Drio le Rive, riaperto proprio sabato dopo i lavori di manutenzione. A fare visita ai feltrini c’è il Varese, in cerca di riscatto dopo la sconfitta rimediata a Milano la settimana scorsa.
Prima del match viene osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Renato Rech, un tifoso feltrino mancato il mese scorso.

La partita inizia con le squadre che badano per di più a coprirsi, senza cercare con troppa insistenza il gol. I primi veri sussulti arrivano dal Feltre, che al decimo minuto vanno vicini alla rete del vantaggio prima con Gris che spara sui gambali di Tesini, e subito dopo con Scussel che non riesce ad approfittare del rimbalzo per portare i suoi in vantaggio. Pochi minuti dopo è il Varese che impescerisce Burzacca, con Silva che trova il goalie feltrino preparato su un insidioso tiro dalla linea blu.
Il Feltre capisce che potrebbe essere la giornata giusta per sbloccare la classifica e comincia a macinare un buon ritmo di gioco riuscendo ad arrivare spesso alla conclusione e rischiando poco in zona difensiva. Proprio nel momento migliore del Feltre però, il Varese riesce a passare in vantaggio: tiro dalla blu di Andreoni, Burzacca respinge ma il primo ad arrivare sul puck è Silva che insacca da pochi passi.
Nonostante il gol subito, i ragazzi feltrini non si scoraggiano e reagiscono immediatamente prendendo in mano le redini della partita, creando buone occasioni da gol, ma un Tesini in stato di grazia, neutralizza ogni conclusione.
Il Varese nel terzo tempo torna sul ghiaccio cercando di controllare la partita chiudendosi in difesa e per il Feltre diventa difficile avvicinarsi alla porta avversaria. Al tredicesimo minuto del terzo il Feltre mette a segno il gol del pareggio, ma viene giustamente annullato da Cassol per un’irregolarità di Merli. Negli ultimi due minuti Scapinello toglie il portiere, cercando di sfruttare l’uomo di movimento in più, alla ricerca del gol che porterebbe all’overtime , ma Mazzacane chiude ogni speranza segnando in empty net il gol del definitivo 2 a 0 a pochi secondi dalla fine.
Sconfitta ingiusta per i ragazzi di Scapinello che per 60 minuti hanno continuato a giocare uniti e concentrati senza arrendersi neanche quando sono andati sotto. La strada imboccata sembra quella giusta.

Leggi tutto...

Finalmente una gioia

Dopo dieci turni senza vittoria finalmente il Feltreghiaccio centra i tre punti in un match tirato fino all'ultimo secondo contro il Varese, squadra che precede proprio i feltrini in classifica al penultimo posto.

L'inizio della partita viene anticipato di un'ora rispetto all'orario programmato a causa di una serie di incomprensioni tra le squadre e la federazione risolte solo nella giornata di sabato.

Il Feltreghiaccio, rispetto alla partita della settimana scorsa a Como parte bene, prendendo in mano le redini dell'incontro e imponendo il proprio ritmo. Tutto questo non basta però, perchè intorno alla metà del primo tempo è il Varese a passare in vantaggio sfruttando una leggerezza in zona neutra della squadra di casa. Il Feltre non ci sta e continua a imporre un buon pressing in zona avversaria che costringe il Varese o a liberare o a commettere delle penalità. E' proprio in occasione di una superiorità numerica che il Feltre va vicino al pareggio con Michele Giopp che colpisce la traversa dopo un bel tiro al volo.

Nel secondo tempo la partita non cambia, è ancora il Feltre a fare il gioco e dopo un minuto dall' inizio arriva il goal del pareggio grazie a Gris che riesce a recuperare un disco in zona avversaria e metterlo davanti porta dove Talamini non può fare altro che appoggiarlo in rete. L'inerzia della partita sembra a favore dei feltrini anche se Frescura, il goalie di casa, salva il risultato in più di un' occasione con delle ottime parate sui vari contropiedi del Varese, abile a pungere giocando di rimessa.
Nei minuti finali del tempo però arriva il goal del vantaggio della squadra di casa su un azione rocambolesca dove Bertoncin riesce a servire al meglio Cavan che non sbaglia.

Il terzo tempo è di sacrificio per i picchietti feltrini, che si mettono sulla difensiva cercando di scoprirsi il meno possibile, ma purtroppo non basta e dopo un pressing asfissiante il Varese riesce a portarsi sul 2 a 2. La parità dura poco più di 5 minuti perchè il Feltre si riporta in vantaggio con un tiro di Gris (nella foto) deviato da un difensore. La partita si fa più dura e il Varese vuole portare la partita almeno all'overtime ma grazie anche a delle ottime prestazioni in zona difensiva, il Feltre riesce a salvare il vantaggio e chiudere la partita sul 3 a 2.

Sabato prossimo il Feltre ospiterà l'Appiano cercando di mettere i bastoni tra le ruote ad una squadra in piena corsa per i playoff. Alla fine sognare non costa nulla. TB

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS