Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Feltre eliminato dalla Coppa Italia

Nel weekend dedicato alla Coppa Italia, il Feltre torna in campo ancora contro il Pergine dopo la sconfitta casalinga di mercoledì scorso. Gara secca con il vincitore che incontrerà ai quarti di finali il Merano già qualificato.
Il Feltre deve rinunciare all’infortunato Caldart e agli influenzati De Bortoli e Polini, per il resto la formazione è la stessa dell’ultimo match.
Parte bene la formazione feltrina che dopo pochi minuti potrebbe essere già in vantaggio con Matteo Dall’Agnol, ma il suo tiro si infrange sulla traversa, rimbalza oltre la linea ed esce ma l’arbitro nonostante sia ben posizionato annulla.
Da qui in poi il Feltre si innervosisce faticando a produrre buon gioco e subendo le continue incursioni dei trentini. Al quindicesimo il Pergine passa in vantaggio con Valorz che con un bel tiro di polso buca l’incolpevole Manfroi. Due minuti dopo, lo stesso Valorz raddoppia raccogliendo un rimbalzo da pochi metri sul tiro di Colombini.
La condotta arbitrale innervosisce sempre di più i giocatori feltrini che ingaggiano una sfida personale contro la quaterna arbitrale. Ad averne la peggio è proprio il Feltre con Gris che viene spedito 10 minuti in panca puniti per proteste. Il Pergine dal canto suo resta concentrato sulla partita senza farsi condizionare e passa ancora con Colombini che inganna Manfroi con un preciso tiro sotto il sette.
Eliminate tutte le penalità il Feltre ci prova ancora ma Tononi è bravo a sventare il tentativo di Merli in powerplay.
Con il risultato ormai in cassaforte, nel terzo tempo il Pergine amministra il risultato concedendo ben poco ai feltrini che incapaci di reagire, subiscono ancora 3 reti. Prima Ambrosi in powerplay trova il varco giusto per infilare Manfroi con un potente slap, poi Meneghini ed infine Rodeghiero fissano il risultato sul 6 a 0.
I feltrini, nonostante il passivo pesante, non hanno giocato un brutto match, ma sono caduti ancora nei soliti errori dovuti al nervosismo nei confronti degli arbitri che hanno fatto perdere la concentrazione a tutta la squadra.
Ci sarà una settimana di tempo per lavorare e riflettere sugli sbagli commessi prima di rituffarsi sul campionato con il match di sabato prossimo a Merano, in un match proibitivo ma che sarà propedeutico per la seconda fase della stagione.

Leggi tutto...

Un altra sconfitta in rimonta per il Feltre

Prosegue a ritmo serrato il campionato di serie B, giunto al 19esimo turno e per il Feltre è già la quarta partita di questo mese. L'ospite di turno è il vicino Pergine, diventato in questi anni la succursale dell'Asiago, che, grazie al cospicuo budget dei trentini, manda in Valsugana giocatori a fine carriera o che non entrano nel roster della prima squadra. Elementi quindi di provata esperienza e di buona qualità tecnica media. Mettici un allenatore esperto ed ecco una squadra che non vincerà il campionato, ma i play-off li farà di sicuro. La serata è anche movimentata da una ventina di tifosi ospiti che militarizzano il Drio le Rive, che si ritrova zeppo di carabinieri, vigili urbani che perquisiscono anche le borse delle mamme dei giocatori e addetti alla sicurezza della società di casa. Forse un po' esagerato, ma questi sono i tempi.
La cronaca vede i biancorossi feltrini, in tenuta camouflage, giocare un buon primo tempo e mettere in difficoltà i più quotati avversari. Si vedono però, segnali pericolosi di stanchezza nei giocatori. Alla lunga l'impressione si rivelerà la chiave di lettura della partita. Il Feltre passa al minuto 12.58 quando Bertoncin lavora un disco dietro la porta, serve un ottimo disco a Matteo Dall'Agnol che non sbaglia. 1-0. Pochi minuti appena e arriva il raddoppio con una deviazione di Da Forno, che raccoglie davanti alla porta un invito intelligente dalla blu di Damin. Il minuto è il 18.52 e stimola l'ottimismo, ma ogni considerazione sulla disciplina del Feltreghiaccio viene meno a 5 secondi dalla fine del periodo. Un fallo obbligato da un errore banale e micidiale della cortissima difesa locale farà iniziare il secondo tempo al Pergine in superiorità. In tribuna si intuisce che la partita potrebbe cambiare dopo quest'episodio. Così è, infatti, all'inizio del secondo drittel gli ospiti accorciano con il giovanissimo e bravo Cristellon, che lasciato libero dalla scatola difensiva, prima ci pensa su e poi trova il varco e fa 2-1. Da qui in poi le energie del Feltre verranno meno e i trentini prenderanno in mano la partita. Al minuto 28.04 Bertoncin e Sinosi si scambiano alcune cortesie e le squadre si ritrovano in 4 contro 4. Situazione che si rivela fatale per le scarse energie rimaste nei serbatoi dei feltrini. In meno di un minuto Ambrosi pareggia e Strazzabosco porta avanti il Pergine; la difesa dei padroni di casa si rivela statica e inefficace. La partita rimane aperta fino al minuto 45.55 quando Valorz lavora duro dietro la gabbia di Burzacca, prima di servire Sinosi, che da vicino la mette dentro e spegne la luce e la volontà della squadra locale di reagire. Le gambe ormai non c'erano quasi più. Il definitivo 6-2 viene suggellato da Colombini e ancora da Sinosi negli ultimi minuti.
Nonostante tutto il Feltre, anche stasera, ha mostrato buone cose, fin che le energie hanno retto, ma fa male vedere una squadra giocare con 4 terzini solamente, perché l'hockey di oggi non è quello di vent'anni fa. Manca poco per il salto di qualità, manca tanto allo spirito di squadra.
La prossima in casa sarà il 27 dicembre, ore 19 contro il Como. Sarà il regalo di Natale per i tifosi?
Buone Feste
C.C.

Leggi tutto...

Il Feltre cede al Pergine all'overtime

Al Drio le Rive va in scena l’ultima partita stagionale del Feltreghiaccio il quale, estromesso dai playoff, ospita il Pergine in piena corsa per il sesto posto.
Nonostante i 30 punti di differenza in classifica generale tra le due squadre, la partita risulta equilibrata fin dalle prime fasi del match, con un Feltre che senza paura si affaccia in zona offensiva pressando alto i giocatori avversari. A cambiare l’inerzia della partita è Presti, che al dodicesimo, dopo un’azione personale iniziata a centrocampo, salta un difensore feltrino e infila Burzacca con un preciso tiro sotto l’incrocio.
Il Feltre dal canto suo si fa vedere ripetutamente nella zona difensiva perginese ma Peiti è bravo a respingere due volte coi gambali le conclusioni ravvicinate di De Bortoli e Gris.
La partita scorre molto velocemente con continui cambi di fronte ma il risultato non cambia. Il Feltre si divora altre tre occasioni nitide per pareggiare, il Pergine tira più spesso ma con delle conclusioni inefficaci.
Quando ormai sembra che la partita si concluda con il risultato acquisito nel primo tempo, è Gris a riaccendere le speranze feltrine con il gol del pareggio a 3 minuti dalla fine. Il capitano si inserisce tra due difensori, intercetta il passaggio di Matteo Dall’Agnol e scartando il portiere deposita in rete.
Il Pergine non ci sta e prova a chiuderla prima del sessantesimo riversandosi in attacco, ma è il Feltre che ha la possibilità migliore di chiuderla ancora con Gris, che recupera un rimbalzo ma trova il palo a negarli la gioia del gol.
Si va all’overtime e a un minuto e mezzo dalla fine Meneghini gela il Drio le Rive, battendo Burzacca con un tiro di polso dallo slot che regala la vittoria al Pergine.
Si conclude con una bella prestazione quindi la stagione dei ragazzi feltrini che hanno dimostrato una volta in più i progressi fatti negli ultimi mesi. Purtroppo la vittoria non è arrivata ma certamente i segnali sono incoraggianti in vista della prossima stagione.

Leggi tutto...

U14 - Sconfitta di misura contro il Pergine/Val di Non

Sconfitta per 4 a 2 per il Feltre in casa dell'Hc Pergine-Val di Non.
La formazione feltrina che gioca in collaborazione con Alleghe e Zoldo ha sofferto l' assenza dei tre ragazzi impegnati in Canada con il Team Veneto. Purtroppo il campionato non prevede soste, e le formazioni venete sono sicuramente penalizzate dall' assenza di molti atleti 2004.
Buona comunque, nel complesso, la partita giocata dai ragazzi che si sono impegnati contro un avversario comunque alla loro portata. Prossimo impegno domenica 18 febbraio contro l' Hc Fiemme ad Alleghe alle 11.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS