Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

L Ora beffa il Feltre nei minuti finali

Nel settimo turno di relegation round il Feltre ospita gli altoatesini dell’Ora, squadra ancora in piena corsa per un posto ai playoff.
La partita prende subito una brutta piega, dopo un minuto di gioco Lorenzo Dall’Agnol viene spedito in panca puniti e l’Ora ne approfitta subito con Zerbetto che infila Manfroi alla prima occasione utile. Nonostante il gol subito il Feltre resta in partita e solo il palo nega la gioia del gol a Matteo Dall’Agnol che in due occasioni centra il legno.
Il forcing feltrino viene premiato al sesto del secondo tempo con Scussel che ben assistito da Boschet porta la partita in parità. La gioia dura poco però, perchè in tre minuti Walter mette a referto la doppietta personale portando l’Ora avanti di due reti. A tre minuti dalla fine del parziale il Feltre accorcia con Lorenzo Dall’Agnol riaprendo la partita. Gli altoatesini diventano nervosi e Zelger con un crosscheck alla testa a Gris viene allontanato con una penalità partita.
Supportato da uno splendido pubblico, il Feltre torna in campo nel terzo tempo più determinato che mai a riacciuffare il pareggio, che arriva al quarto minuto grazie a Tormen. Subito dopo una doppia inferiorità numerica costringe i feltrini a chiudersi in difesa. Nonostante ciò Matteo Dall’Agnol riesce a recuperare il disco e in contropiede porta il Feltre avanti di uno. Il vantaggio dura poco meno di un minuto: l’Ora è bravo a sfruttare i due uomini in più e prima pareggia con Calovi e poi torna in vantaggio con Ghizzo. Nei minuti finali il Feltre prova in tutti i modi a pareggiare togliendo anche il portiere, ma i tentativi sono vani e a porta vuota l’Ora fissa il risultato sul 6-4.
Finisce con un’altra sconfitta anche se nell’ultimo mese il gioco messo in campo dal Feltre meriterebbe molto di più.Domenica a Chiavenna ci sarà la possibilità di riscattarsi in un match che consentirebbe al Feltre di riportarsi a 3 lunghezze dai lombardi.

Leggi tutto...

Il punto sulle Under

  • Pubblicato in Notizie

Con gennaio sono ripartiti tutti i campionati giovanili. Domenica 14 gennaio sono scesi in campo a San Vendemmiano i bambini dell' Under 7 per il consueto torneo a maglie miste mentre i bambini dell' Under 11 sono andati a Padova per incrociare le stecche con i pari eta' dell' hockey Padova e dell' hockey Val di Sole. I risultati sono stati positivi, i ragazzi hanno giocato con impegno e tra i pali ha esordito Giovanna, classe 2005, una bambina che ha cominciato l' attività in settembre.

In pausa i bambini dell' Under 13 in forza all' Hockey Padova mentre i ragazzi dell' Under 19 che giocano il campionato con la casacca dell' Hockey Alleghe, hanno dovuto giocare ben 3 recuperi infrasettimanali, forse troppi visto anche che questi ragazzi oltre che andare a scuola o lavorare giocano anche le partite con la Senior. Nelle quattro partite disputate, tre le sconfitte, ma ciò nonostante le lunghe trasferte e i brevi tempi di recupero, i nostri ragazzi hanno dimostrato, come sempre, un grande impegno andando a referto in tutte le partite e segnando ben 13 reti con Lorenzo e Matteo Dall' Agnol, Marco Da Forno, Tobia Fantinel e Giorgio De Giacinto. Bene anche i nostri 2 ragazzi Under 15 in forza all' Alleghe: Cristian Zatta e Cristian Geronazzo si stanno ben comportando e ieri la loro formazione ha vinto, contro l' Hockey Trento, un equilibrato incontro che vale 3 punti importanti ai fini della classifica finale.

Continuano i nostri corsi di avviamento al pattinaggio e al gioco dell' hockey: 35 bambini nuovi tesserati in questa prima parte di stagione, , alcuni in base all' età sono già stati inseriti nella loro Under, altri stanno ancora consolidando la tecnica di pattinaggio. Sicuramente ottimo il lavoro nelle scuole e negli asili del Comune di Feltre e Comuni limitrofi fatto nei mesi di novembre e dicembre. Kevin, il nostro allenatore delle giovanili, ha visitato tre scuole primarie e sette scuole dell' infanzia, spiegando ai bambini il gioco dell' hockey su ghiaccio e facendo fare loro alcuni esercizi propedeutici all' avvio del gioco stesso.

Partita anche quest' anno la Lotteria HCFj, un modo per aiutare e sostenere le attività della società. Ringraziamo tutte le Ditte che hanno offerto i premi e un grazie a chi compra i biglietti.

Estrazione il 24 marzo 2018 in occasione del torneo internazionale Citta' di Feltre, categoria under 11.

Leggi tutto...

Bandiera di bronzo per il settore giovanile

  • Pubblicato in Notizie

Domenica 14 gennaio presso la Birreria Pedavena si é tenuta la riunione della Fisg Veneto con tutte le società che operano nel settore giovanile del Veneto.  Con l 'occasione il Prof. Maier capo allenatore e responsabile del Settore tecnico giovanile di tutta Italia ha premiato alcune società venete per la qualità del settore giovanile. Anche quest' anno la nostra società è stata premiata con la bandiera di bronzo per l'operato svolto nella stagione 2016-2017. Siamo fieri di questo riconoscomento che non vuole essere, per noi, un traguardo bensì un punto di partenza per fare ancora meglio con i piu' giovani. Il nostro ringraziamento piu' grande va ai nostri tecnici che seguono la crescita dei piccoli picchietti  sempre con tanta passione e professionalità. Vogliamo anche ringraziare gli sponsor, che investono in noi e soprattutto i genitori che portano i bambini e che ci aiutano in tutte le piccole attività che servono per portare avanti il movimento.

Il Direttivo HCFj

Leggi tutto...

Un altra sconfitta in rimonta per il Feltre

Prosegue a ritmo serrato il campionato di serie B, giunto al 19esimo turno e per il Feltre è già la quarta partita di questo mese. L'ospite di turno è il vicino Pergine, diventato in questi anni la succursale dell'Asiago, che, grazie al cospicuo budget dei trentini, manda in Valsugana giocatori a fine carriera o che non entrano nel roster della prima squadra. Elementi quindi di provata esperienza e di buona qualità tecnica media. Mettici un allenatore esperto ed ecco una squadra che non vincerà il campionato, ma i play-off li farà di sicuro. La serata è anche movimentata da una ventina di tifosi ospiti che militarizzano il Drio le Rive, che si ritrova zeppo di carabinieri, vigili urbani che perquisiscono anche le borse delle mamme dei giocatori e addetti alla sicurezza della società di casa. Forse un po' esagerato, ma questi sono i tempi.
La cronaca vede i biancorossi feltrini, in tenuta camouflage, giocare un buon primo tempo e mettere in difficoltà i più quotati avversari. Si vedono però, segnali pericolosi di stanchezza nei giocatori. Alla lunga l'impressione si rivelerà la chiave di lettura della partita. Il Feltre passa al minuto 12.58 quando Bertoncin lavora un disco dietro la porta, serve un ottimo disco a Matteo Dall'Agnol che non sbaglia. 1-0. Pochi minuti appena e arriva il raddoppio con una deviazione di Da Forno, che raccoglie davanti alla porta un invito intelligente dalla blu di Damin. Il minuto è il 18.52 e stimola l'ottimismo, ma ogni considerazione sulla disciplina del Feltreghiaccio viene meno a 5 secondi dalla fine del periodo. Un fallo obbligato da un errore banale e micidiale della cortissima difesa locale farà iniziare il secondo tempo al Pergine in superiorità. In tribuna si intuisce che la partita potrebbe cambiare dopo quest'episodio. Così è, infatti, all'inizio del secondo drittel gli ospiti accorciano con il giovanissimo e bravo Cristellon, che lasciato libero dalla scatola difensiva, prima ci pensa su e poi trova il varco e fa 2-1. Da qui in poi le energie del Feltre verranno meno e i trentini prenderanno in mano la partita. Al minuto 28.04 Bertoncin e Sinosi si scambiano alcune cortesie e le squadre si ritrovano in 4 contro 4. Situazione che si rivela fatale per le scarse energie rimaste nei serbatoi dei feltrini. In meno di un minuto Ambrosi pareggia e Strazzabosco porta avanti il Pergine; la difesa dei padroni di casa si rivela statica e inefficace. La partita rimane aperta fino al minuto 45.55 quando Valorz lavora duro dietro la gabbia di Burzacca, prima di servire Sinosi, che da vicino la mette dentro e spegne la luce e la volontà della squadra locale di reagire. Le gambe ormai non c'erano quasi più. Il definitivo 6-2 viene suggellato da Colombini e ancora da Sinosi negli ultimi minuti.
Nonostante tutto il Feltre, anche stasera, ha mostrato buone cose, fin che le energie hanno retto, ma fa male vedere una squadra giocare con 4 terzini solamente, perché l'hockey di oggi non è quello di vent'anni fa. Manca poco per il salto di qualità, manca tanto allo spirito di squadra.
La prossima in casa sarà il 27 dicembre, ore 19 contro il Como. Sarà il regalo di Natale per i tifosi?
Buone Feste
C.C.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS