Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Il Feltreghiaccio domina il derby e al Pieve restano le briciole

I granata si prendono la rivincita sui cadorini e vincono nettamente. Grande protagonista Sniezhnievsky, che va a segno con una tripletta.

 

La festa è del Feltreghiaccio, stavolta. Secondo derby stagionale in serie C che si colora di biancorosso, con un vero e proprio trionfo al Drio le Rive. Finisce 8-2 e il punteggio certifica la superiorità tecnica dei biancorossi, decisamente più in palla rispetto ai cadorini.

Protagonista assoluto Sniezhnievsky, autore di una tripletta, ma in generale le varie linee schierate da coach Kevin Reinis hanno risposto alla grande. Nel tabellino finiscono pure Fantinel, Matteo Dall’Agnol, Thomas Broch e Basso, mentre i gol della bandiera ospiti vengono firmati da Pra Floriani e Pomarè.

I tre punti rilanciano le ambizioni playoff del Feltre, come d’altronde era desiderio estivo della società. Non facile la decisione di autoretrocedersi dalla serie B, ma in questo modo il sodalizio biancorosso voleva tornare a crescere con calma.

Così facendo c’è la possibilità di aumentare l’esperienza dei giovani, in modo da tornare nel giro di qualche anno nel campionato cadetto con mezzi decisamente più all’altezza, rispetto agli anni passati.

Il Pieve comunque, che aveva vinto il primo derby ai rigori, esce ridimensionato ma fin là. D’altronde rimane sempre a ridosso dei playoff e sicuramente dirà la sua fino in fondo. Normale in ogni caso avere alti e bassi, quando il roster a disposizione è piuttosto giovane.

Bel pubblico al Drio le Rive. Non è certo Feltre - Alleghe, ma insomma un derby attira sempre attenzione e curiosità. Entrambe, causa condizioni meteo, hanno saltato l’ultimo turno di campionato, dunque hanno parecchia adrenalina e voglia di far bene da mettere sul ghiaccio. Partita che risulterà equilibrata, almeno nella mezz’ora iniziale.

Anzi la sbloccano proprio gli ospiti al 5.21, quando Pra Floriani sfrutta i due minuti di penalità comminati a Nachtigal e mette alle spalle di Manfroi l’assist di De Lotto.

Riequilibra tutto Fantinel, quando mancano meno di quattro giri di lancette al primo intervallo. Persiste la situazione di 1-1, tra l’altro piuttosto a lungo. Il powerplay feltrino alla mezz’ora, quando in panca puniti finisce Bravin, è dunque l’episodio chiave.

Segna Matteo Dall’Agnol, e sarà l’inizio del blackout. Siglerà infatti il suo primo gol di giornata Sniezhnievsky, mentre Thomas Broch finalizza alla grande un’altro powerplay. Sul 4-1 ci si attende la giusta reazione cadorina, però in realtà la partita ha già preso l’incanalatura precisa. Dunque gloria per Sniezhnievskyi, tripletta personale, mentre si tolgono la gioia personale Da Forno e Basso.

In chiusura Pomarè, nonostante l’inferiorità numerica, porta a due le marcature del Pieve.
Gol amarissimo, in ogni caso, essendo già iniziata la festa feltrina. Prossimo turno con il Feltre che verrà chiamato ad osservare il proprio turno di riposo, tornando poi sul ghiaccio sabato 24 a Dobbiaco.


E proprio il Dobbiaco andrà a sfidare il Pieve venerdì sera. Match complicato ma non di certo impossibile da conquistare.

 

Fonte: Gianluca Da Poian – Corriere delle Alpi

Leggi tutto...

Under 13 a Padova per la quarta giornata della Dolomiti Cup

Nonostante la chiusura temporanea dello stadio Drio le Rive a causa del maltempo che ha imperversato su tutta la provincia di Belluno, sabato 3 novembre i ragazzi dell'Under 13 dell'Hockey Club Feltreghiaccio sono scesi sul ghiaccio di Padova per disputare la quarta partita del Campionato di categoria "Dolomiti Cup".

L' incontro è stato a senso unico e i piccoli feltrini si sono imposti per 9 a 1 sulla formazione patavina.

Speriamo che questa prima vittoria dia la giusta carica ai nostri picchietti e sia di buon auspicio per il prosieguo del Campionato costituendo un'inversione di tendenza dopo le tre pesanti sconfitte registrate nelle prime giornate del torneo.

Forza HCF!

Leggi tutto...

Un solo punto dalla gara con l'AHC Vinschgau Eisfix

Giovedì primo novembre la squadra dell’Hockey Club Feltreghiaccio è scesa sul campo dell’AHC Vinschgau Eisfix dopo la vittoria ottenuta tra le mure amiche del Drio le Rive contro la squadra dell’Hockey Club Pinè e dopo i tragici eventi che hanno colpito la provincia di Belluno che le hanno impedito di svolgere allenamenti sul ghiaccio per tutta la settimana.

I padroni di casa partono subito forte, attaccando con decisione la formazione ospite per i primi dieci minuti di gioco; i quali non trovano il gol solo per i meriti di uno Stefano Viale in piena forma che mantiene il risultato invariato in tre occasioni nettissime per l’AHC Vinschgau.

A sorpresa sono invece i veneti a passare in vantaggio al minuto 13:26 con una azione personale di Marco Da Forno che salta con agilità due uomini della formazione avversaria e segna con un tiro all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere.

Nonostante il prevalente pressing avversario, i feltrini al loro quinto tiro trovano anche il raddoppio al minuto 16:09 con Daniel Broch, dimostrando una particolare concretezza sotto porta e chiudendo il parziale con il doppio vantaggio.

All’inizio del secondo tempo lo spartito resta il medesimo dei primi venti minuti, l’AHC Vinschgau che attacca ed l’HCF chiuso in difesa. Questa volta però gli alto atesini sono più concreti ed in soli 7’ trovano prima la rete per accorciare le distanze e poi il gol del pareggio.

È solo a questo punto che gli ospiti iniziano ad imporre il proprio gioco, avanzando il baricentro e schiacciando i padroni di casa, mettendoli così alle corde. Dal pressing feltrino il Vinschgau fatica ad uscire e si trova spesso costretto a ricorrere al fallo; ed è proprio da una situazione di doppio power-play che nasce il gol del 2 a 3: a seguito di una buona circolazione del disco in zona offensiva i veneti riescono a servire Matteo Dall’Agnol che senza pressing avversario e a portiere spiazzato trova la rete del nuovo vantaggio.

Il Feltre continua il pressing alla ricerca del gol sicurezza senza però riuscirci e allo scadere del secondo tempo – complice una penalità ingenua concessa da Giorgio Cavan – sono i padroni di casa a trovare la rete del pareggio.

 Nell’ultima frazione di gioco entrambe le squadre spingono cercando il vantaggio, con i feltrini che costruiscono buone occasioni senza però sfruttarle. Con il passare del tempo i ritmi calano e nessuna delle due franchigie trova il gol della vittoria.

Non è sufficiente nemmeno il tempo supplementare per decretare un vincitore e si va, quindi, ai tiri di rigore. Anche in tale contesto sono i portieri ad essere protagonisti con quattro rigori parati sui primi cinque tentativi. È solo al sesto tentativo, infatti, che i padroni di casa riescono a passare in vantaggio e a chiudere l’incontro con il tentativo a vuoto di Marco Da Forno.

L’HCF torna a casa con un solo punto, lasciando anche questa volta la sensazione di aver perso l’occasione di accorciare in classifica non riuscendo a vincere contro un avversario certamente alla portata.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS