Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Il Feltreghiaccio domina il derby e al Pieve restano le briciole

I granata si prendono la rivincita sui cadorini e vincono nettamente. Grande protagonista Sniezhnievsky, che va a segno con una tripletta.

 

La festa è del Feltreghiaccio, stavolta. Secondo derby stagionale in serie C che si colora di biancorosso, con un vero e proprio trionfo al Drio le Rive. Finisce 8-2 e il punteggio certifica la superiorità tecnica dei biancorossi, decisamente più in palla rispetto ai cadorini.

Protagonista assoluto Sniezhnievsky, autore di una tripletta, ma in generale le varie linee schierate da coach Kevin Reinis hanno risposto alla grande. Nel tabellino finiscono pure Fantinel, Matteo Dall’Agnol, Thomas Broch e Basso, mentre i gol della bandiera ospiti vengono firmati da Pra Floriani e Pomarè.

I tre punti rilanciano le ambizioni playoff del Feltre, come d’altronde era desiderio estivo della società. Non facile la decisione di autoretrocedersi dalla serie B, ma in questo modo il sodalizio biancorosso voleva tornare a crescere con calma.

Così facendo c’è la possibilità di aumentare l’esperienza dei giovani, in modo da tornare nel giro di qualche anno nel campionato cadetto con mezzi decisamente più all’altezza, rispetto agli anni passati.

Il Pieve comunque, che aveva vinto il primo derby ai rigori, esce ridimensionato ma fin là. D’altronde rimane sempre a ridosso dei playoff e sicuramente dirà la sua fino in fondo. Normale in ogni caso avere alti e bassi, quando il roster a disposizione è piuttosto giovane.

Bel pubblico al Drio le Rive. Non è certo Feltre - Alleghe, ma insomma un derby attira sempre attenzione e curiosità. Entrambe, causa condizioni meteo, hanno saltato l’ultimo turno di campionato, dunque hanno parecchia adrenalina e voglia di far bene da mettere sul ghiaccio. Partita che risulterà equilibrata, almeno nella mezz’ora iniziale.

Anzi la sbloccano proprio gli ospiti al 5.21, quando Pra Floriani sfrutta i due minuti di penalità comminati a Nachtigal e mette alle spalle di Manfroi l’assist di De Lotto.

Riequilibra tutto Fantinel, quando mancano meno di quattro giri di lancette al primo intervallo. Persiste la situazione di 1-1, tra l’altro piuttosto a lungo. Il powerplay feltrino alla mezz’ora, quando in panca puniti finisce Bravin, è dunque l’episodio chiave.

Segna Matteo Dall’Agnol, e sarà l’inizio del blackout. Siglerà infatti il suo primo gol di giornata Sniezhnievsky, mentre Thomas Broch finalizza alla grande un’altro powerplay. Sul 4-1 ci si attende la giusta reazione cadorina, però in realtà la partita ha già preso l’incanalatura precisa. Dunque gloria per Sniezhnievskyi, tripletta personale, mentre si tolgono la gioia personale Da Forno e Basso.

In chiusura Pomarè, nonostante l’inferiorità numerica, porta a due le marcature del Pieve.
Gol amarissimo, in ogni caso, essendo già iniziata la festa feltrina. Prossimo turno con il Feltre che verrà chiamato ad osservare il proprio turno di riposo, tornando poi sul ghiaccio sabato 24 a Dobbiaco.


E proprio il Dobbiaco andrà a sfidare il Pieve venerdì sera. Match complicato ma non di certo impossibile da conquistare.

 

Fonte: Gianluca Da Poian – Corriere delle Alpi

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto