Menu

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie tecnici per migliorare la user experience.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Il Feltre esce dai playoff a testa alta

Doveva essere la partita decisiva, in cui bisognava dare tutto per vincere e portare la serie col Dobbiaco alla decisiva gara 3, invece dopo due tempi giocato alla pari, il Feltre ha dovuto cedere il passo nel terzo al Dobbiaco, vedendo così cancellato il sogno playoff.
La partita inizia sotto i migliori auspici per il Feltre, che dopo qualche pericolo corso nei minuti iniziali, trova il vantaggio in powerplay con Fantinel, che è lesto a raccogliere il disco ribattuto dal portiere ospite e depositarlo in rete.
Pochi minuti dopo è ancora Fantinel che serve Dall’Agnol appena dentro la linea blu, il quale trova lo spazio giusto per inserirsi tra i difensori ma la conclusione viene respinta da Rederlechner.
Nel secondo parziale il Dobbiaco aumenta il ritmo ma il Feltre è sempre ben attento in difesa e Viale si supera in almeno tre occasioni sulle conclusioni di Thiefentaler, Trenkere e Crepaz.
La resistenza feltrina crolla al trentaquattresimo, quando Egarder riporta in parità il Dobbiaco con un tiro dalla blu che viene deviato dai difensori feltrini, dando al disco una traiettoria che spiazza Viale.
Si arriva quindi al terzo tempo con il risultato in perfetto equilibrio dove succede di tutto.
Dopo due minuti il Dobbiaco passa in vantaggio, una disattenzione dei difensori feltrini favorisce Alverà che è il primo ad arrivare su un disco vagante restato davanti alla porta di Viale.
Non passano neanche due minuti e Fantinel torna a portare speranza ai biancorossi: in inferiorità numerica Dall’Agnol intercetta un disco in zona neutra e dopo essersi portato a spasso il difensore del Dobbiaco serve ottimamente Fantinel, che insacca nell’angolo basso alla destra di Rederlechner.
L’entusiasmo è a mille e il Feltre ci crede, ma un minuto dopo concede troppo spazio a Trenker che in azione solitaria segna scartando anche il portiere.
Non è ancora finita e il Feltre si getta in attacco alla ricerca del meritato pareggio ma un passaggio sbagliato da il via libera al contropiede del Dobbiaco con Profunser che in 2 contro 1 non sbaglia.
Gli ultimi dieci minuti la partita si fa più spigoloso, il Dobbiaco conserva il risultato giocando duro sui giocatori feltrini, i quali non hanno più la freschezza dei primi due parziali e finalizzano con poca lucidità.
A tre minuti dalla fine Reinis toglie il portiere per provare il tutto per tutto con il sesto giocatore di movimento, ma all’ingaggio il Dobbiaco guadagna il disco e Crepaz trova il gol in empty net.
Si chiude così la partita con il Dobbiaco che accede alle semifinali e il Feltre che esce di scena tra gli applausi del pubblico che ha premiato i ragazzi per l’impegno visto in tutto l’arco della stagione.
Guardandosi indietro resta il rammarico per i punti persi per strada durante la regular season che avrebbero consentito di certo una miglior posizione in griglia playoff, ma guardando avanti si può ben sperare per la prossima stagione con un gruppo che è migliorato partita dopo partita giocandosela con tutti, ma che forse non ha mai creduto fino in fondo alle proprie potenzialità.

Leggi tutto...

Il Dobbiaco espugna il Drio le Rive

Seconda partita stagionale al Drio le Rive, che sabato ha ospitato il Dobbiaco per il terzo turno di IHL Division I.
Il Feltre si presenta al completo con quattro linee complete e fin dall’inizio prova ad imporre il proprio gioco. Le occasioni per passare in vantaggio arrivano dopo pochi minuti, prima con Matteo Dall’Agnol che spara un tiro al volo sul portiere da buona posizione e poi con Scussel che si fa ribattere una conclusione da pochi metri. L’inerzia della partita cambia a metà del primo tempo, quando cominciano a piovere penalità sul Feltre, costretto a giocare in quattro gran parte della seconda metà del parziale. Al sedicesimo arriva così il gol del vantaggio del Dobbiaco con Alverà che infila Manfroi con uno slap preciso sotto la traversa.
Il Feltre riordina le idee e ad inizio del secondo tempo si riporta in parità in una situazione di doppia superiorità numerica: Damin e Matteo Dall’Agnol fanno girare bene il disco nel terzo del Dobbiaco, finchè De Giacinto con un tiro al volo non insacca sotto l’incrocio un gol importantissimo.
La parità dura poco, due minuti dopo è ancora Alverà a riportare in vantaggio gli altoatesini con un rovescio preciso che lambisce il palo prima di finire in rete.
La fortuna purtroppo non è dalla parte dei feltrini che si divorano diverse occasioni per pareggiare e invece subiscono la terza rete ad opera di Wieser che, sfruttando la confusione davanti all’area di Manfroi, fa partire un tiro “sfarfallato” che finisce alle spalle dell’incolpevole portiere feltrino.
A metà partita una rissa tra Lorenzo Dall’Agnol e Soravia scatena le ire dei giocatori feltrini che non controllano i nervi e finiscono per giocare la parte restante del parziale sempre in inferiorità numerica. Il Dobbiaco si limita a gestire i powerplay senza correre troppi pericoli e allunga ancora con Hochgruber che infila Viale sotto le gambe. I picchi non si danno per vinti e Gris accorcia a pochi minuti dalla fine del tempo con uno slap da pochi metri.
L’ultimo parziale è un assedio del Feltre, con i giocatori che buttano in campo anima e corpo per riacciuffare la partita. Fantinel si divora il gol del 4 a 3 tirando sui gambali del portiere da pochi centimetri, ma poi è Matteo Dall’Agnol a ridare speranza ai biancorossi, raccogliendo un rimbalzo del portiere davanti porta.
Nei minuti finali si gioca solo sulla metà campo del Dobbiaco, ma il disco non vuole entrare e sono ancora gli altoatesini ad allungare sul 5 a 3 con il contropiede concluso da Egarter che di fatto chiude la partita.
Non c’è più tempo per recuperare e il Feltre incassa la terza sconfitta in altrettante partite.
Per lunghi tratti della partita si è visto un buon hockey anche se manca sempre il gol che fatica ad arrivare.
Venerdì sera ci sarà una nuova possibilità di riscatto al Palaonda dove il Feltreghiaccio farà visita al Bolzano Academy.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS